News

Pubblicato il 06 Settembre 2019

“Solidaria” al Santo, dal 22 al 29 settembre gli “sconfinamenti” dei francescani tra arte, solidarietà e fumetto

Molti eventi dedicati a uno dei viaggi più sorprendenti del medioevo compiuto da frate Odorico da Pordenone, che ne dettò il resoconto nel convento del Santo

Dal 22 al 29 settembre nell’ambito della seconda edizione di “Solidaria”, manifestazione promossa dal Centro Servizio Volontariato e dal Comune di Padova, la Città del Santo sarà il luogo in cui i mondi della solidarietà e del volontariato si confronteranno con i linguaggi delle arti e della cultura, in vista del 2020 che vedrà diventare Padova Capitale Europea del Volontariato.

In quest’ambito, la Basilica di Sant’Antonio, il «Messaggero di sant’Antonio» Editrice e il Museo Antoniano partecipano alla manifestazione con tre esposizioni visitabili dal 22 al 29 settembre: “Odorico illustrato” nelle Salette del Museo Antoniano; “La mazza e la mezza luna” nella sede principale del Museo Antoniano, arricchita da un manoscritto quattrocentesco del resoconto del viaggio di Odorico da Pordenone in oriente; “Per gli altri, gli altri siamo noi” nel Chiostro del generale.
Le prime due esposizioni sono affiancate da eventi collaterali.

Visto il tema della manifestazione 2019 - “Sconfinamenti” - è la figura di frate Odorico da Pordenone il fulcro degli eventi di “Solidaria” al Santo.
Odorico da Pordenone (1265-1331), francescano dei frati minori, compì dal 1318 al 1330 uno dei viaggi più sorprendenti del medioevo: da Venezia a Trebisonda, dall’Asia Minore per mare raggiunse l’India, Sumatra, Giava, Indocina e Cina fino a Khanbaliq (Pechino) e ritorno via terra.
Un viaggio pastorale in cui percorse, secondo i calcoli di alcuni studiosi, ben 50mila chilometri, e in cui incontrò popolazioni, come quella dei Mongoli del Khan, culture, tradizioni, religioni, piante e animali “meravigliosi” e praticamente sconosciuti all’Occidente.
Un “mondo nuovo” che il francescano raccontò con stupore, curiosità e umanità nella sua Relatio de mirabilibus orientalium Tatarorum, dettata al confratello Guglielmo da Solagna nel Convento di Sant’Antonio a Padova, una volta rientrato, stanco e ammalato, in patria.

 

IL PROGRAMMA DI “SOLIDARIA” AL SANTO

Scarica la locandina

 

♦ 22-29 settembre 2019 – Salette del Museo Antoniano – Orario continuato: 9.00 - 18.00

ODORICO ILLUSTRATO
Mostra con le tavole originali del fumetto “Odorico da Pordenone. Le nuove e meravigliose cose straniere” di Luca Salvagno (ed. Emp, 2018)

Luca Salvagno, uno dei maestri del fumetto italiano, ha firmato per le Edizioni Messaggero Padova il volume Odorico da Pordenone. Le nuove e meravigliose cose straniere, un graphic novel di cui il fumettista padovano, considerato dai critici come l’erede di Jacovitti, è autore di testi e disegni, con una narrazione scenografica e descrizioni leggendarie. Si tratta della prima trasposizione a fumetti della Relatio originale del lungo e sorprendente viaggio che il beato Odorico compì nel Trecento. Le tavole di Salvagno sono la magistrale trasposizione grafica delle “nuove e meravigliose cose straniere” scoperte dal beato Odorico, un “Marco Polo col saio” che seppe creare ponti tra mondi diversi.
Una sezione della mostra esporrà inoltre altre opere con protagonista il beato Odorico: alcune tavole dal fumetto Alfiere della croce di Guido Grilli pubblicato su «Il vittorioso» del 1941 (dal n. 6 dell’8/02/1941 al n. 25 del 21/06/1941) e alcune tavole dal libro a fumetti Una luce per l’oriente. La vita e il viaggio missionario di frate Odorico del Friuli con testi di padre Luigi Malamocco e disegni di Edwin Chavez (ed. Segno, 2004).

Ingresso libero

 

♦ Domenica 22 settembre, ore 16.00 - Mercoledì 25 settembre, ore 17.00 - Sabato 28 settembre, ore 16.00 - Salette del Museo Antoniano

INCONTRI CON L’AUTORE

Visite guidate gratuite senza prenotazione alla mostra “Odorico illustrato” accompagnati dal fumettista Luca Salvagno.

 

♦ Giovedì 26 settembre 2019 – Salette del Museo Antoniano – Orario: 9.00 e 10.30 (due turni di 1 h. e 30 min.)

LABORATORIO DI ILLUSTRAZIONE CON LUCA SALVAGNO
PER SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

Nell'ambito della mostra “Odorico illustrato”, Luca Salvagno condurrà un laboratorio dedicato all'illustrazione.

Prenotazione on line obbligatoria fino a esaurimento posti.
Contributo economico di € 10,00 a classe (verrà fornito materiale didattico e abbonamento annuale per la classe al mensile «Messaggero dei ragazzi»)

AGGIORNAMENTO DEL 18/09/2019 - Si sono liberati dei posti: le iscrizioni al laboratorio sono state riaperte
- vai al form di iscrizione della classe - POSTI LIMITATI

 

♦ Venerdì 27 settembre 2019 – Museo Antoniano e Salette del Museo Antoniano – Orario: 21.00 (durata 1 h. e 30 min.)

LA NOTTE DELLE MERAVIGLIE
VEDERE, TOCCARE, ASCOLTARE, GUSTARE…

Attività guidata per adolescenti dai 9 ai 13 anni

Attività guidata in notturna rivolta ad adolescenti dai 9 ai 13 anni, alla scoperta delle meravigliose avventure in oriente del beato Odorico da Pordenone. Utilizzando soprattutto i cinque sensi, ci si avventurerà alla scoperta delle meraviglie del viaggio di Odorico in Oriente: spezie, seta, musica, guerra, ideogrammi, cibo... Al Museo sarà possibile ammirare il manoscritto del 1400, dove un anonimo frate che risiedeva alla Basilica di S. Antonio aveva trascritto il diario di viaggio di Odorico, ma anche il reliquiario con la terra che lo stesso Odorico aveva portato dalla Cina, nonché un altro reliquiario trecentesco dal tesoro della Basilica, con un bassorilievo che è probabilmente l’immagine più antica di frate Odorico. L’attività si sposterà quindi nella sede delle Salette del Museo per ammirare le tavole originali del fumetto su Odorico, accompagnati dal suo autore, Luca Salvagno.
Scarica la locandina dell'evento.

Prenotazione on line obbligatoria fino a esaurimento posti – Vai al form di iscrizione
Contributo economico di € 10,00 a persona. A ogni partecipante verrà dato in omaggio il libro-fumetto Odorico da Pordenone. Le nuove e meravigliose cose straniere di Luca Salvagno (ed. EMP 2018)

 

♦ 22-29 settembre 2019 – Museo Antoniano – Orario continuato: 9.00 - 18.00

LA MAZZA E LA MEZZALUNA. TURCHI, TARTARI E MORI AL SANTO
Mostra di reliquie e manoscritti del viaggio del beato Odorico da Pordenone in Asia (1318-1330) e altri reperti

In occasione di “Solidaria”, la mostra “La mazza e la mezzaluna. Turchi, Tartari e Mori al Santo”, con oggetti preziosi della Basilica e documenti dell’Archivio della Veneranda Arca di S. Antonio, testimonianze dei rapporti e degli scambi tra Occidente e Oriente dal Medioevo in avanti, si arricchisce del prezioso manoscritto con il diario di viaggio di Odorico copiato nel 1400 da un frate amanuense del convento del Santo. Il manoscritto è un prestito dell’Archivio di Stato e resterà in mostra fino al 29 settembre. Tra le diverse opere in mostra l’esposizione, curata dalla Veneranda Arca di S. Antonio, offre la possibilità di ammirare anche altri reperti odoriciani: il reliquiario con la terra portato dalla Cina da Odorico stesso e un altro reliquiario trecentesco dal Tesoro della Basilica con bassorilievo: il ritratto probabilmente più antico di frate Odorico. Completa l’esposizione la sezione di fumetti “Odorico illustrato” nelle Salette del Museo.

Ingresso gratuito in occasione di “Solidaria” *
Si ricorda che la mostra “La mazza e la mezzaluna. Turchi, Tartari e Mori al Santo” sarà visitabile fino al 4 ottobre 2019.

* Dal 1 ottobre l’ingresso al Museo Antoniano tornerà a pagamento secondo l’orario consueto (da martedì a domenica ore 9-13.00 e 14-18.00 - info biglietti su www.santantonio.org)

 

♦ 22-29 settembre 2019 – Chiostro del Generale – Orario di apertura della Basilica

PER GLI ALTRI, GLI ALTRI SIAMO NOI!
La carità dei frati in giro per il mondo

Mostra fotografica sulle attività di solidarietà e sui progetti di sviluppo portati avanti dai frati francescani del Nord Italia nei diversi continenti grazie all’aiuto dei molti devoti di san’Antonio.

Ingresso libero